Ci sono oggetti che sembrano destinati a un solo utilizzo.
Anche il corpo, a volte, ci sembra che possa essere “usato” solamente in un modo.

Sono entrambe affermazioni legate a una modalità limitata di pensare se stessi e il proprio corpo. Scherzando (ma nemmeno troppo! Potremmo farci davvero esercizio!) ho provato a vedere cosa potevo fare con una semplice carriola:

In questo video sono, evidentemente alle prese con i risvolti sportivi di una carriola; ma, in maniera più ampia, ogni nostra attività (anche quelle non sportive, anche essere seduti alla scrivania) è, appunto, attività.

Il nostro corpo riceve continuamente movimento ed è sempre in movimento: vedere una sedia da scrivania con altri occhi, scrutare in una carriola un utile mezzo per fare affondi e ripetute in salita, guardare al percorso a piedi che facciamo dall’ufficio a casa come a un modo per dare ritmo al nostro corpo, scorgere in un pomeriggio assolato la possibilità di fare un po’ di movimento, sono dei primi piccoli passi. Ma decisivi.

Il modo di guardare le cose è fondamentale per guardare anche a noi stessi in maniera diversa e niente affatto limitante. Il nostro stesso corpo non è un limite, piuttosto una continua opportunità aperta della quale – troppo spesso – non conosciamo la destinazione.

E allora: Vieni a scoprire un nuovo modo di usare il tuo corpo!.
E forse anche la carriola!

Leave a Reply